Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

serie C

Il Catania fa all in sul “Cannibale”: a che punto è la trattativa con Toscano

Il tecnico specialista nel vincere i campionati di serie C è cercato da mezza Italia ma i rossazzurri hanno la carta vincente

Di Giovanni Finocchiaro |

Una trattativa lunga e complicata. Ma il Catania, agendo senza strombazzamenti mediatici, sta compiendo gli ultimi passi per annunciare il “Cannibale”. Nonostante l’Italia intera stia cercando Mimmo Toscano, lo specialista in vittorie nel campionato di Serie C, la società rossazzurra pare sia vicinissima alla firma.

Che cosa manca?

Cosa manca? Toscano – ci riferiscono da Cesena – sta discutendo la sua uscita dal club che aveva portato tra i Cadetti con numeri da record. L’altro anno di contratto che si era rinnovato automaticamente per il salto di categoria deve essere sciolto. Il Cesena ha dei parametri che vuole fare prevalere, ma Toscano ovviamente non ci sta e ha discusso le sue idee con la società. Poi hanno fatto seguito giorni di silenzio tra le due parti.

Intesa raggiunta

Il Catania, intanto, ha raggiunto un’intesa che sembra blindare il tecnico calabrese. A parte i due anni di contratto con opzione per il terzo, sono stati messi nel calderone tanti elementi interessanti per lo stesso Toscano: la prospettiva di lavorare in una piazza da 20 mila spettatori a partita, la solidità economica e soprattutto le idee ambiziose di Grella, Faggiano e di tutto lo staff di Pelligra; l’intenzione di rinnovare l’organico con inserimenti mirati.

Investire sì, sperperare no

Su una cosa il Catania non transige: investire sì, vuole. Sperperare proprio no. E torniamo sul discorso della solidità economica del gruppo Pelligra che non necessariamente fa rima con spese pazze. Se sono state fatte in passato, non verrà ripetuto l’errore. Se un allenatore merita e dimostra allora sì. Se un giocatore mostra il curriculum ma a Catania non è capace di ripetersi allora meglio che non raggiunga la sede per guadagnarsi un contratto pesante.

La trattativa

Si tratta a oltranza, insomma. Da Bari dicono che Toscano sia pronto a firmare ma in realtà il cambio di direttore sportivo con l’arrivo di Magalini al posto di Polito ha portato, sì, a un colloquio tra le parti. Ma la proposta più allettante sembra quella del Catania, intesa come progetto complessivo.Poi nel calcio succede di tutto e di più, ma l’impressione è che il Catania possa annunciare – se ogni cosa andrà a collocarsi al posto giusto – entro le prossime 48 ore. Giovedì potrebbe essere il giorno giusto per archiviare questa lunga rincorsa.

Il Catania sembra sicuro di chiudere, non è una questione economica, ma di progetti, di traguardi da raggiungere insieme, di motivazioni che in questa piazza non devono mancare. Ecco perchè il ds Faggiano è all’opera da giorni, di concerto col vice presidente Grella. Nelle ultime ore i due sono tornati in sede per arrivare a incontro, firma, annuncio.

Le alternativa

In caso contrario? Esistono altre voci che per ora il Catania non sta considerando perchè ha focalizzato ogni attenzione e ogni sforzo su Toscano.Il mercato, di conseguenza, resta congelato fino alla novità tecnica. Ma è chiaro che un profilo come quello dell’argentino Galo Capomaggio, attualmente all’Audace Cerignola, ma oggetto del desiderio di tanti club di Serie C. L’arrivo di un tecnico vincente potrebbe imprimere un’accelerazione su questa operazione che sembra possibile.Cessioni? Chiarella alla Lucchese, se ne continua a parlare. Poi andranno via, tra gli altri, anche Chiricò, Tello, Costantino.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti:

Articoli correlati