Notizie Locali


SEZIONI
Catania 28°

agenzia

Faam: Formenton confermato presidente, Enrico Selva nominato vicepresidente

Di Redazione |

Milano, 25 giu. Continua e accelera il rinnovamento della Fondazione Arnoldo e Alberto Mondadori, la più importante fondazione privata italiana dedicata al futuro dell’editoria, della lettura e della scrittura: dopo l’arrivo, come direttore, di Paolo Verri nel gennaio scorso, il Collegio dei Benemeriti ha confermato Luca Formenton quale presidente per il prossimo triennio, ratificato l’ingresso in consiglio di amministrazione di Matteo Fabiani, executive director dei rapporti con i media e le associazioni di Intesa San Paolo e nominato vicepresidente Enrico Selva Coddè, vicepresidente e amministratore delegato di Mondadori Libri.

Il rafforzamento consolida il progetto di Luca Formenton che traguarda al 2029, quando la Fondazione festeggerà i suoi primi 50 anni di vita, con una espansione di attività che nei primi sei mesi del 2024 ha visto raddoppiare il numero di mostre ed eventi avviando nuove collaborazioni con il Salone del Libro di Torino, con Taobuk a Taormina, e con la preparazione della presenza alla Buchmesse di Francoforte dove verrà presentato il nuovo accesso agli archivi storici tramite intelligenza artificiale. Il programma consentirà una maggiore trasparenza e la condivisione degli archivi in ben tre lingue (italiano, inglese e tedesco), e in futuro in francese, spagnolo e cinese.

Nel corso del Cda è stato annunciato anche il tema dell’anno di attività 2024-2025: si intitolerà ‘Il futuro della memoria’ e verrà aperto da un convegno internazionale dallo stesso titolo che si terrà negli spazi del Centro Internazionale di Brera, in collaborazione con Fondazione Corriere della Sera, le Università di Milano, Pavia e Roma La Sapienza, con il Centro Manoscritti di Pavia e il Centro Apice di Milano.

Presentati anche i primi risultati del bando per il premio Mario Formenton, assorbito da Faam nel 2023, che quest’anno sarà in collaborazione con ‘il Post’: chiuse le iscrizioni con il record assoluto di iscritti: 261. Di questi 6 verranno selezionati per uno stage trimestrale che si svolgerà presso ‘il Post’ da ottobre a dicembre.

“La Fondazione -afferma Luca Formenton- ha tracciato in pochi mesi una nuova rotta fortemente voluta da tutta la compagine sociale e in particolare dalla mia famiglia. Ringrazio i miei fratelli per lo sforzo in corso, e tutte le istituzioni pubbliche e private per il sostegno che ci stanno dando. Il brand della Fondazione sta prendendo il peso che le compete con un più ampio spettro di azione culturale che va dalla naturale promozione dei nostri archivi alla attività di formazione a momenti pubblici di grande qualità come quelli che abbiamo appena dedicato alla letteratura di Odessa in collaborazione con Unesco, Marcello Marchesi o Mario Soldati”.

Il presidente ha anche ringraziato la vicepresidente uscente Luisa Finocchi per il grande supporto dato negli anni del Covid e ricordato il rinnovo dell’accordo decennale con il Comune di Milano per la gestione degli spazi di via Formentini in Brera, chiedendo al consiglio di rinominarli Laboratorio Mondadori e confermando la direzione del progetto a Giacomo Papi.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: