Notizie Locali


SEZIONI
Catania 25°

la guida

“Alberghi e ristoranti 2023” del Touring Club: premiata la modicana Francesca Barone tra le quattro Top di domani

La 25enne, figlia d'arte, ai fornelli de "La fattoria delle torri". Nel volume 2700 consigli in tutt'Italia

Di Redazione |

Con una selezione di oltre 2700 strutture per dormire e mangiare, e più di 360 indirizzi per acquisti a chilometro zero, è stata redatta la nuova guida 'Alberghi e ristoranti d’Italia 2023' del Touring Club Italiano. Lo storico volume, curato da Teresa e Luigi Cremona, segnala inoltre 50 strutture certificate Electric friendly che mettono a disposizione dei clienti colonnine di ricarica per veicoli elettrici: tra queste, 12 sono state premiate per le singole eccellenze. In collaborazione con Fondazione eV-Now! e Witaly, un’intera sezione della guida è stata infatti dedicata al tema della sostenibilità ambientale. Tra i vincitori segnalati nella guida c'è una siciliana, la cuoca modicana 

 Vincitori del premio Stanze italiane sono Manna Resort a Montagna (Bolzano), La Malà a Vernazza (Spezia), The Student Hotel Florence Lavagnini a Firenze e Gallicantu Stazzo Retreat a Luogosanto (Sassari). Il riconoscimento Buona cucina è stato invece consegnato a Contrada Bricconi a Oltressenda Alta (Bergamo), Indiniò a Raveo (Udine), Peposo a Pietrasanta (Lucca) e Le Carrube a Ostuni (Brindisi). A ricevere il premio Art hotel, poi, La Maison de Dolphe a Brusson (Aosta), Martius Private Suites (RM) e Atelier Ines Napoli (Napoli).

Quattro giovani cuoche sono state premiate Top di domani: Laura Santosuosso, Tina Marcelli, Sara Scarsella e la modicana Francesca Barone de "La fattoria delle Torri", figlia d'arte, alla guida della cucina del ristorante di famiglia, mentre la sorella è sommelier. Francesca Barone è l'unica siciliana tra i quattro meridionali in gara alla Selezione Centro Sud del concorso nazionale under 30 “Emergente Chef”. 

 Giunta alla 30/a edizione, la guida «è un viaggio alla scoperta del gusto e dell’identità territoriale», ha detto stamattina Fiorenza Frigoni, direttrice Prodotti e servizi turistico-cartografici di Touring Club Italiano. «Meno strutture rispetto ad anni fa, ma più selezionate; più fuori dalle grandi città, ma più vicine ai borghi». Il volume «riassume bene la declinazione della nostra missione – ha spiegato il direttore generale di Touring club italiano, Giulio Lattanzi in apertura della conferenza stampa -, prenderci cura dell’Italia per renderla più conosciuta, attrattiva, competitiva e accogliente». COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA