Notizie Locali


SEZIONI
Catania 35°

a san cristoforo

Catania, il pusher dietro la scrivania con la droga e il listino dei prezzi: arrestato

I carabinieri irrompono in un appartamento di San Cristoforo. Nelle ultime tre settimane sequestrati 7,5 chili di stupefacente

Di Redazione |

I carabinieri della stazione di Catania Piazza Dante hanno arrestato un catanese di 49 anni per detenzione di sostanze stupefacenti ai fini di spaccio a San Cristoforo. Il controllo è scattato al termine di una mirata acquisizione informativa, da cui è emersa una attività di smercio di droga svolta dall’uomo nella sua abitazione. I militari hanno così deciso di dare via al blitz, dopo avere però studiato le condizioni in cui sarebbero dovuti andare ad operare, accorgendosi di come l’appartamento fosse dotato di un sistema di sorveglianza con telecamere di sicurezza.

L’operazione e il blitz

I carabinieri hanno prima circondato la palazzina per precludere ogni via di fuga agli spacciatori, poi un’altra squadra, appostata nelle scale della palazzina sono intervenuti quando ha visto un cliente che usciva dall’abitazione lasciando la porta socchiusa. A quel punto è scattata l’irruzione entrando all’interno dell’abitazione e cogliendo letteralmente di sorpresa il “venditore” seduto dietro una scrivania. L’uomo, infatti, era limitato nei movimenti poiché aveva un tutore ortopedico per una frattura della gamba destra e, proprio per questa sua impossibilità a muoversi, era costretto ad aprire la porta agli “acquirenti” mediante un cavo applicato alla serratura della porta, motivo per il quale non ha avuto il tempo di capire che, chi stava entrando questa volta, fossero carabinieri. Il pusher, quindi, subito bloccato non ha potuto opporre alcuna resistenza, né tentare la fuga.

La droga sul tavolo

Davanti a lui, sul tavolo, i militari hanno trovato in bella mostra, 4 involucri contenenti quasi 20 grammi di crack, e circa 15 grammi di cocaina, un bilancino di precisione ed il materiale per il confezionamento delle dosi nonchè una TV con le immagini delle telecamere, una calcolatrice e un “listino prezzi” con indicazione della corrispondenza prezzi-peso. Perquisito, nelle tasche dello spacciatore, inoltre, i Carabinieri hanno anche trovato 220 euro il ricavato dell’attività illecita. Il pusher è stato rinchiuso in carcere. Nelle ultime tre settimane i carabinieri hanno sequestrato circa 7,5 kg di stupefacenti consistenti in quasi 1,5 kg di crack, 5 kg di cocaina e circa 1 kg di hashish.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: