Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

L'Etna prosegue il suo 2021 da record: un'altra eruzione dal cratere di Sud Est

Attività stromboliana avviata nel pomeriggio. Chiude l'aeroporto di Fontanarossa

Di Redazione

L'Etna non si ferma e continua il suo 2021 da record. L'Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, Osservatorio Etneo, ha infatti comunicato che sin dalle ore 18 di sabato 19 giugno è iniziata l'attività stromboliana al Cratere di Sud-Est. L'attività è accompagnata anche da una modesta emissione di cenere.

Pubblicità

Già dalle 4 del pomeriggio si era osservato un incremento dell'ampiezza media del tremore vulcanico i cui valori sono attualmente nel livello alto. Il centroide delle sorgenti del tremore vulcanico è localizzato nell'area del cratere di Sud-Est ad una quota di circa 2900-3000 m sul livello del mare.

Anche l'attività infrasonica, a partire dal pomeriggio di sabato ha mostrato un incremento nel numero e nell'energia dei transienti infrasonici. Le reti di monitoraggio delle deformazioni del suolo mostrano invece modeste variazioni di tilt alle stazioni sommitali.

In serata a causa dell’attività eruttiva dell’Etna e contestuale ricaduta di copiosa cenere vulcanica, la pista dello scalo aeroportuale di Catania è stata chiusa perchè contaminata ed sono state avviate le attività di pulizia e bonifica. Lo ha reso noto la Sac, la società di gestione dell’aeroporto di Catania. Aggiornamenti seguiranno, dopo la riunione dell’Unità di crisi. Per le info sui voli dirottati o cancellati si prega di rivolgersi alle compagnie aeree o verificare la situazione in tempo reale sul sito dell’Aeroporto www.aeroporto.catania.it e sui profili Facebook e Twitter dell’aeroporto.

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA