Notizie locali
Pubblicità

Economia

Stellantis: Imparato, Cassino e Pomigliano ora competitivi

Risultato semestre Alfa come intero 2021, 13.000 ordini Tonale

Di Redazione

TORINO, 29 LUG - "Abbiamo reso competitivi gli stabilimenti di Pomigliano e di Cassino, devono essere capaci di resistere in un mondo sotto tensione". Lo ha detto Jean-Philippe Imparato, ceo di Alfa Romeo, in un incontro con la stampa, nel quale spiegato che il brand ha raggiunto nel primo semestre di quest'anno il risultato economico dell'intero 2021 e grazie al Tonale lo rafforzerà. "Per consolidare il piano prodotto e fare modelli in Italia le fabbriche devono essere competitive, devono riuscire a ridurre i costi. Dobbiamo dimostrare che siamo resilienti, capaci di resistere in un mondo sotto tensione", ha affermato Imparato. Il manager ha aggiunto che tra ottobre e novembre Pomigliano lavorerà al 100% su un turno, non si sa ancora se passerà a due turni. Per il Tonale gli ordini sono tra 12.000 e 13.000, la stima è di superare a fine mese le 13.000 unità: oltre il 70% degli acquirenti non era prima cliente Alfa Romeo. "Una parte del team andrà a lavorare negli Usa per sviluppare un modello che arriverà nel 2027 per Europa, America e Asia. Svilupparlo, non vuol dire che sarà anche industrializzato negli Usa", ha sottolineato Imparato che non ha spiegato di che modello si tratterà, "non un suv classico".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: