Notizie locali

Sport

Scherma: gli otto siciliani in partenza per la Coppa del Mondo

Di Redazione
Pubblicità

CATANIA - La Coppa del Mondo di scherma riparte venerdì. Da Salt Like City a Tokyo e a Doha, saranno ben otto i campioni isolani in pedana. La doppia iridata Rossella Fiamingo, dopo il forfeit forzato di due settimane fa (è stata costretta a ritornare a Catania mentre era in viaggio per Cuba), tornerà in pedana da domani a Doha dove servirà fare bene per risalire dal 25º posto nel ranking.

FIAMINGO-DOTTO: COPPIA D’ORO. «Dovrò partire insieme ad Alberta Santuccio (l’altra etnea è al 29º posto ndr.) - ci dice Rossella che con il fidanzato Luca Dotto, straordinario velocista del nuoto azzurro, insegue la qualificazione ai Giochi di Tokyo 2020 - dalle qualificazioni e stavolta occorre un acuto. Ho recuperato dall’attacco influenzale e in pedana nelle ultime sedute, ho sentito delle ottime sensazioni. La corsa verso Tokyo 2020 sta per cominciare a adesso occorre fare sul serio».

SPADISTI IN CRESCITA. A Doha in pedana anche gli spadisti con l’acese Enrico Garozzo non ancora al meglio, mentre hanno lavorato al top gli altri due etnei, Paolo Pizzo e l’acese Marco Fichera. Un terzetto che partirà dalle qualificazioni.

FIORETTISTI DOC. Stanno meglio i fiorettisti che da domani saranno impegnati a Tokyo con l’acese Daniele Garozzo, campione olimpico in carica che si trova al 4° posto nel ranking, mentre il modicano Giorgio Avola che nell’ultima tappa di Parigi l’ha battuto vincendo il bronzo e poi insieme hanno vinto l’argento a squadre con Cassarà e Foconi, che si trova al 9° posto. Dal fioretto alla sciabola femminile dove nella seconda prova in programma da domani a domenica a Salta Lake City negli Stati Uniti, tornerà in pedana la trapanese Loreta Gulotta costretta a saltare la prima prova.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità