Notizie locali
Pubblicità
Due misteri nella notte a Paternò: una sparatoria e un'auto distrutta e abbandonata

Catania

Due misteri nella notte a Paternò: una sparatoria e un'auto distrutta e abbandonata

Di Mary Sottile

Paternò (Catania) - Si è tinto di giallo il sabato notte in città. Due episodi, entrambi ancora non chiari, ha lasciato in sospeso più di una domanda. Andando con ordine, il primo caso è avvenuto nel corso della notte, in piazza Armando Diaz, accanto la chiesa di Santa Caterina. Secondo una ricostruzione ancora sommaria e in corso di verifica da parte delle forze dell’ordine, pare che poco dopo l’1 della notte, sia avvenuta una rissa tra gruppi di giovani: qualcuno avrebbe estratto un’arma, non escluso si trattasse di una pistola giocattolo ed avrebbe esploso almeno un colpo in aria. Non confermata dai carabinieri la notizia che qualcuno sarebbe stato ferito e portato, in ospedale, dove, invece, pare non sia arrivato nessuno. Ieri mattina i militari dell’Arma della Compagnia di Paternò sono arrivati sul posto per effettuare i rilievi, pare che abbiano trovato e portato via qualcosa ritrovato in terra. I militari dell’Arma stanno visionando anche i filmati delle telecamere di sorveglianza della zona.

Pubblicità

Da un giallo ad un altro, ancor più misterioso. Si parte dall’unico elemento chiaro. Il ritrovamento, ieri mattina di un’auto, una Ford Ka, sopra il marciapiede in via Professore Salvatore Distefano, stradina tra via Mediterraneo e via G. B. Nicolosi. Non chiaro cosa sia accaduto, ma dalla posizione dell’auto appare quasi certo che l’auto sia stata investita, travolta in pieno da un altro mezzo. L’incidente pare sia avvenuto alle 4 della notte. Secondo l’ipotesi più probabile, la Ford Ka era in sosta proprio su via Professore Distefano e qualcuno, a bordo di un’altra auto, provenendo ad alta velocità da via G. B. Nicolosi, ha perso il controllo del mezzo, schiantandosi contro la Ford Ka che è finita sul marciapiede, contro la saracinesca di un esercizio commerciale, dopo aver abbattuto un palo. L’intera fiancata lato conducente della Ford Ka è stata totalmente distrutta. Sul posto nessun altro mezzo, ma qualche pezzo di carrozzeria di un’altra vettura. I carabinieri dicono di non esser stati allertati, dunque, non hanno elementi per dire cosa sia successo. Certo qualcuno da quel luogo è fuggito, sicuramente anche ferito. Ma perché scappava? E da cosa?

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: