home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

Adrano, scoperta una piantagione di marijuana: tre arresti

Il blitz della Squadra Mobile e dei poliziotti del Commissariato: trovate 161 piante e 200 grammi di droga già essiccata

Adrano, scoperta una piantagione di marijuana: tre arresti

Nelle campagna di Adrano avevano messo su una piantagione di illegale di marijuana. In manette sono finiti tre catanesi: Francesco Rizzo, pregiudicato di 28 anni, Giuseppe Viglianesi di 30 anni e Gaetano Tomasino, di 56 anni. Tutti sono accusati in concorso tra loro di coltivazione, produzione e detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente del tipo marijuana.

LE FOTO DEGLI ARRESTATI E DELLA PIANTAGIONE

Ad intervenire è stata la Squadra Mobile di Catania insieme ai colleghi del Commissariato di Adrano dopo avere appreso che in contrada Lardichella, nell’agro di Adrano, in un appezzamento di terreno, era stata impiantata una coltivazione illegale di marijuana. Sono subito stati avviati gli accertamenti necessari ed è stato individuato il terreno dove era stata impiantata la piantagione.

Nel tardo pomeriggio di lunedì i poliziotti hanno notato un’autovettura con a bordo tre arrestati fare ingresso nell’area recintata e a quel punto sono intervenuti. Sono state trovate e sequestrate complessivamente 161 piante di cannabis indica, servite da un impianto di irrigazione che, attraverso autoclave, prelevava l’acqua da una cisterna posta sotto l’abitazione. In un casolare di pertinenza del terreno, sono stati trovati e sequestrati 200 grammi di marijuana già essiccata, un bilancino di precisione, decine di bottiglie e bidoni di fertilizzante ed appunti contenenti indicazioni per la coltivazione dello stupefacente. I tre sono stati messi ai domiciliari.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 0

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

VivereGiovani.it

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa