Notizie locali
Pubblicità
In un mese perde madre e padre per il virus nel paese aretuseo del record di morti

Siracusa

In un mese perde madre e padre per il virus nel paese aretuseo del record di morti

Di Redazione

SIRACUSA - Ha perso padre e madre nel giro di un mese e lui ha avuto sintomi da coronavirus anche se il terzo tampone dopo 30 giorni è risultato negativo. E’ la storia di un 54enne di Sortino, centro di Siracusa, che con sei persone morte ha il triste primato di avere quasi il 50 per cento delle persone decedute della provincia aretusea.

Pubblicità

La madre dell’uomo, 83 anni, è morta stamane all’ospedale Muscatello di Augusta. Era positiva al Covid 19. Il padre, 85 anni, era deceduto un mese fa a casa, dopo dieci giorni di febbre. Non gli era stato praticato il tampone. A lui sono stati fatti tre tamponi: ma il primo e il secondo test sono stati persi. Ed il terzo è risultato negativo, ma il 54enne si era già curato ed era già ampiamente trascorso il periodo di quarantena. 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti: