Notizie Locali


SEZIONI
Catania 31°

Ragusa

Ragusa, abusi sulla compagna e sulla figlia dodicenne di lei: arrestato

Di Redazione |

La Polizia ha arrestato un nigeriano per maltrattamenti in famiglia, violenza sessuale ai danni della compagna e della figlia minore della donna. A denunciarlo sono state proprio le vittime dell’orco.

In carcere è finito un nigeriano di 39 anni. La vicenda è emersa nei giorni scorsi i poliziotti delle Volanti sono intervenuti nel centro storico di Ragusa perché una giovane donna stava urlando in strada in modo disperato in cerca di aiuto. Agli agenti la donna ha raccontato di essere stata picchiata dal suo compagno e dopo essere stata medicata è stata assistita da una delle donne in servizio presso la Squadra Mobile. La poliziotta ha così raccolto la testimonianza che ha denunciato i gravissimi abusi subiti negli ultimi mesi. I due, entrambi nigeriani, si erano conosciuti in una struttura di accoglienza per richiedenti asilo della Sicilia dopo essere sbarcati in tempi diversi. La donna era partita dalla Nigeria insieme a due figli, una dodicenne ed un neonato.

L’uomo dapprima era gentile e si era offerto di aiutarla poi la relazione è diventata un incubo. La donna era costretta ad avere rapporti sessuali quotidiani e per più volte al giorno anche quando c’erano i bambini ma lei si opponeva per la presenza dei minori pertanto il compagno la violentava in preda ai fumi dell’alcool. La donna ha raccontato la agghiacciante storia mentre un’altra poliziotta giocava con i suoi figli in una stanza dedicata ai minori nella Questura di Ragusa. Ed è qui che anche la dodicenne ha deciso di raccontare tutto compresi gli abusi del compagno della madre quando in qualche occasione erano rimasti soli in casa.COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Di più su questi argomenti: