Notizie Locali


SEZIONI
Catania 29°

Contenuto riservato ai membri

serie C

Catania sull'”ottovolante”: a Sorrento per scrollarsi di dosso le paure (e le polemiche)

Rossazzurri chiamati a fare risultato per potersi dedicare senza affanni alla fase nazionale dei play off

Di Andrea Cataldo |

A Potenza per risolvere definitivamente la questione salvezza. Domenica 20 alle 20 all’“Alfredo Viviani” la squadra di Michele Zeoli vincendo contro il Sorrento, potrebbe scrollarsi di dosso un bel po’ di tensione e dedicarsi esclusivamente alla preparazione della fase nazionale dei play off.

Giornate movimentate

Sono state giornate movimentate per la truppa rossazzurra, ma adesso pare che le acque si siano calmate. Durante la rifinitura si sono visti volti sereni tra i giocatori e tra i dirigenti. In una foto diffusa dai canali social del Catania erano presenti, tutti vicini, Zeoli, Grella e Lodi. Insomma vi è solo attesa per il match che potrebbe chiudere una volta per tutte un altro capitolo della stagione degli etnei.

Torna Zammarini

Zeoli, sta pensando alla formazione, recupera Zammarini e dovrebbe mandarlo in campo dal 1’. In avanti ci sarà Di Carmine, l’obiettivo per l’attaccante fiorentino è dare continuità alle ultime prestazioni e magari portare a 9 lo score di reti fatte in campionato. Non ci sarà invece capitan Rapisarda, che in settimana ha avuto qualche problema di salute, pare si sia trattato di una reazione allergica che lo ha costretto anche ad un ricovero ospedaliero. È stato lo stesso Zeoli a presentare il match di stasera. «Sentiamo che può essere una gara decisiva – ha affermato – sono contento di come la squadra si sta preparando a questa partita. Il risultato sul campo del Sorrento potrebbe darci una libertà mentale che in questo momento penso sia importante».

Si va avanti col 3 5 2

Zeoli alla vigilia non si è sbottonato sulla formazione anti-Sorrento, ma ha fatto capire che andrà ancora avanti con il 3-5-2. «Con lo staff abbiamo fatto delle valutazioni circa l’utilizzo della difesa a tre oppure a quattro. Al cospetto del Messina, per esempio, Cicerelli ha ricoperto il ruolo di quinto ma ha fatto anche qualcosa di diverso, le soluzioni ci sono. I ragazzi sono concentrati esclusivamente sulla partita, non sui risultati delle altre. La contemporaneità delle gare non ti permette di ascoltare la radiolina, sapendo che quello che non ti aspetti facendo dei pronostici quasi sempre non si avvera e alla fine becchi la sorpresa. Niente calcoli, quindi, noi dobbiamo fare prestazione e risultato».

A Sorrento almeno 200 tifosi del Catania

Niente calcoli, concentrazione sul Sorrento e se servirà, ci saranno nel settore ospiti circa 200 tifosi catanesi. Tra questi, nessuno della Curva Sud, come comunicato nei giorni scorsi. «Qualcosa da cambiare in trasferta sicuramente c’è se l’unico punto fuori casa nel 2024 lo abbiamo preso a Foggia, in condizione di inferiorità numerica con la squadra che comunque, tutta insieme, ha raccolto quello che si poteva portare a casa – ha aggiunto Zeoli – Può essere un cambiamento a livello tattico ma soprattutto nella misura in cui, in questo momento, dobbiamo andarci a prendere quello che ci serve».

Servono i gol

Serviranno i gol degli attaccanti per raggiungere già stasera la salvezza matematica. Tutto passa dai piedi di Di Carmine. Zeoli ha chiesto a tutti i suoi giocatori il giusto atteggiamento. «Passa tutto da queste situazioni, dal sacrificio collettivo. Bisogna sfruttare le qualità dei nostri giocatori e magari chiedergli anche qualcosa di diverso – ha affermato Zeoli – Il Sorrento è guidato da un ottimo allenatore, con una precisa identità di gioco e una rosa composta nella maggior parte dei casi da giocatori che già si conoscono dall’anno scorso, quando ci mise in seria difficoltà nella Poule Scudetto e, in questa stagione, ha fatto la sua prestazione a porte chiuse all’andata. Abbiamo analizzato le loro caratteristiche in fase di possesso e non possesso, sui piazzati. Servirà molta attenzione, questa farà la differenza nei particolari e nei dettagli a 180’ dal termine della regular season».

Il jolly Marsura

Chissà che non possa essere ancora una volta Marsura il protagonista di giornata, il ragazzo anche contro il Messina ha dimostrato di essere in grande condizione fisica e mentale. «Marsura è forse il più libero di mente all’interno del gruppo, vista la sua prolungata inattività – ha concluso Zeoli – è uno di quei calciatori che tra virgolette ho sfruttato in questo periodo, proprio perché quando si arriva a fine campionato contano i dettagli, i particolari. Speriamo di regalare ai tifosi, presenti a Potenza e non, questi punti necessari per farci stare sereni».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Di più su questi argomenti:

Articoli correlati