Notizie Locali


SEZIONI
Catania 27°

Cronaca

Ricognizione del premier in elicottero nella zona della strage a Casteldaccia

Di Redazione |

PALERMO – Il presidente del Consiglio Giuseppe Conte è atterrato con un volo di Stato a Palermo ed è subito salito nell’elicottero, che lo attendeva nella pista dell’aeroporto, per sorvolare le zone colpite dall’alluvione e in particolare l’area di Casteldaccia dove sono morte 9 persone che si trovavano in una villetta travolta da acqua e fango. 

E sempre in elicottero, la zona della tragedia è stata sorvolata dal procuratore di Termini Imerese, Ambrogio Cartosio, che ha aperto un’inchiesta su quanto accaduto. «Ho visto un disastro totale», ha spiegato il procuratore che quanto all’ipotesi di reato, non ancora definita, ha detto: «Stiamo valutando». Cartosio ha quindi aggiunto: «Stiamo accertando se gli edifici interessati dalla piena del fiume Milicia siano stati costruiti nel rispetto delle leggi e con le concessioni necessarie. Da primissime valutazioni, però, fatte sorvolando la zona, alcune costruzioni sembra siano molto più vicina all’alveo dei 150 metri di rispetto imposti dalle norme». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

Articoli correlati