Notizie locali
Pubblicità

Cronaca

Catania, periferie nel mirino: raid vandalico nell'istituto Fontanarossa

Di Redazione
Pubblicità

Una finestra forzata, due macchinette distrutte e un bottino di pochi spiccioli. Questo è il bilancio del raid di ieri notte nel plesso centrale dell’istituto comprensivo “Fontanarossa” in via Fontanarossa a Catania.

Alle 7 di stamattina i cancelli sono stati aperti per quello che doveva essere un giorno di scuola come tanti altri. “Invece ci siamo ritrovati con questa sorpresa- afferma la dirigente dell’istituto comprensivo Cetty Tumminia- abbiamo trovato una finestra divelta e una parte del muro danneggiato. I danni non sono ingenti ma il gesto ci lascia molto amareggiati perché ci rendiamo conto che, nonostante i vari sacrifici e tutto ciò che mettiamo in campo per parlare di legalità, ci sono schegge impazzite che pensano ad altro”.

Immediatamente intervenuto il nucleo scientifico dei carabinieri per fare tutti i rilievi del caso.

La visita dei ladri nell’istituto Fontanarossa non rappresenta un episodio isolato. Già in precedenza la scuola “Campanella-Sturzo” e la “Vitaliano Brancati” hanno subito la visita dei ladri. Ed ora, dopo il pulmino dei “Briganti” incendiato, si teme un preciso disegno criminale contro chi lavora ogni giorno per riportare la legalità nelle periferie di Catania.

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA
Pubblicità