Notizie locali
Pubblicità

Politica

Palermo, gli autonomisti virano su Cascio ma il candidato Lentini: «Io non mi ritiro, vado avanti»

Il coordinatore del Mna: «Abbiamo molto apprezzato Cascio da presidente dell’Ars durante gli anni della presidenza della Regione di Raffaele Lombardo»

Di Redazione

Gli autonomisti del Mna, federati con la Lega, sosterranno Francesco Cascio come sindaco di Palermo. Ne dà notizia il coordinatore del Mna, Roberto Di Mauro. A questo punto si aspetta la mossa di Totò Lentini, candidato autonomista a sindaco di Palermo. «Abbiamo molto apprezzato le doti di serietà e di equilibrio di Cascio da presidente dell’Ars durante gli anni della presidenza della Regione di Raffaele Lombardo - dice Di Mauro - Inoltre siamo convinti che le sue esperienze di assessore regionale e di legislatore nazionale e la sua sensibilità di medico saranno preziose nell’affrontare da primo cittadino i problemi della città». 

Pubblicità

Ma Totò Letini non avrebbe alcuna intenzione  di mollare: «Ho sperato che il mio partito mi seguisse - ha detto - ma ha scelto di appoggiare Francesco Cascio. Io non mi ritiro e vado avanti, ho il mio programma e due liste civiche. Il centrodestra si è spaccato, litigano e non ho ancora sentito da parte di Cascio e Lagalla di progetti per la città». 

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA