Notizie locali
Pubblicità

Spettacoli

Tela Gentileschi rimpatriata, 'bellezza educa a legalità'

Procuratore Bari Roberto Rossi cita Peppino Impastato

Di Redazione

BARI, 19 LUG - "Se non si insegna la bellezza non si insegna la legalità. Il motivo per il quale abbiamo fatto questa conferenza stampa non è il reato nella sua gravità, ma il fatto che recuperiamo la nostra storia, il nostro passato, quello che rende noi uomini liberi, capaci di essere veramente uomini". Lo ha detto il procuratore di Bari, Roberto Rossi, in occasione del rimpatrio del dipinto seicentesco di Artemisia Gentileschi 'Caritas Romana' illecitamente esportata in Austria, al termine di una indagine carabinieri del nucleo Tutela patrimonio culturale di Bari. Il procuratore ha voluto iniziare la conferenza stampa leggendo una frase di Peppino Impastato, vittima innocente di mafia: "Se si insegnasse la bellezza alla gente, la si fornirebbe di un'arma contro la rassegnazione, la paura e l'omertà. Bisognerebbe educare la gente alla bellezza, perché in uomini e donne non si insinui l'abitudine e la rassegnazione, ma rimangano sempre vivi la curiosità e lo stupore". "Ecco - ha detto Rossi - , oggi proviamo stupore davanti a una incredibile opera che è stata recuperata grazie allo straordinario lavoro dei carabinieri Tpc che da decenni ci restituiscono bellezza".

Pubblicità
COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA