home page| open menuNotizie Locali

WHATSAPP: 349 88 18 870

WHATSAPP: 349 88 18 870

G7, sindaco Taormina: «Basta notizie infondate»

Il primo cittadino si riferisce alle indiscrezioni secondo cui per il presidente americano Trump, la città non sarebbe sufficientemente sicura e pertanto potrebbe alloggiare a Sigonella

G7, sindaco Taormina: «Basta notizie infondate»

Eligio Giardina

TAORMINA (Messina) -  Né su una portaerei alla fonda al largo della costa siciliana, né nella base militare Usa di Sigonella: Donald Trump, durante il prossimo G7, »dormirà a Taormina, come faranno tutti i leader del mondo che vi parteciperanno». Lo assicura il sindaco della "Perla dello Ionio", Eligio Giardina, che vuole «mettere i puntini sulle 'ì», dicendo «basta a informazioni non precise sul summit» del 26 e 27 maggio prossimi.


Sulla "logistica" riservata al presidente degli Stati Uniti il sindaco non aggiunge altro: «certo - sottolinea - non possiamo dire dove alloggerà per motivi di sicurezza, così come non possiamo dirlo degli altri leader mondiali, ma tutti dormiranno a Taormina, che sarà sede unica ed esclusiva del prossimo G7, in tutti i sensi, anche nell’accoglienza».


Il sindaco «gradirebbe» che «terminasse questo clima di informazione non precisa che circola sull'evento». E definisce «senza fondamento» quella «sul presidente Trump che non gradirebbe Taormina e avrebbe scelto di pernottare a Sigonella o quella che la sua mitica vettura non riesce a passare sulle strette strade della città». Nel centro storico, da anni isola pedonale, ricorda Giardina, «transitavano gli autobus senza problemi di sorta, anche sul corso Umberto, il 'salotto buonò della città». Il timore del sindaco è che tutto questo possa «screditare quanto di buono si sta realizzando per fare in modo che l'appuntamento internazionale possa far fare bella figura non soltanto a Taormina, ma a tutta l’Italia». Eppure lui ne è certo e lo ribadisce: «tutto sarà pronto per l’evento». Il sindaco però «dice basta» e «stigmatizza le informazioni negative» che "finiscono per dare un’immagine negativa di Taormina», mentre "in realtà tutto procede secondo i programmi stabiliti».
«Non posso sopportare più certi atteggiamenti - chiosa Giardina - ho il dovere tutelare la città e lo farò in ogni modo e in ogni sede. Taormina sarà pronta e lo dimostrerà con i fatti, smentendo certe parole di questi giorni».

COPYRIGHT LASICILIA.IT © RIPRODUZIONE RISERVATA

LASCIA IL TUO COMMENTO

Condividi le tue opinioni su La Sicilia

Caratteri rimanenti: 1000

commenti 1
  • eughenos

    04 Maggio 2017 - 22:10

    da quando taormina e in provincia di catania?

    Rispondi

Il giornale di oggi

Sfoglia

Abbonati

I VIDEO

nome_sezione

EVENTI

Sicilians

GOSSIP

Qua la zampa

CALENDARIO